Attenzione

In caso di sintomi insoliti o acuti come sangue (emorragia) dal naso, mal di testa ecc., si rivolta ad un medico.

Se le limitazioni dell’olfatto e del gusto durano più di tre mesi, sono necessari accertamenti specifici presso l’otorinolaringoiatra (medico specialista per orecchie, naso e gola).

Perdita del senso del gusto e dell'olfatto: questi consigli sono importanti

Allenamento dell’olfatto

Perdita del gusto e dell’olfatto

Il COVID-19 può causare una perdita del gusto e dell'olfatto. Circa l'80% dei pazienti ne sono affetti. È stato notato che il virus SARS-CoV-2 entra nel sistema nervoso centrale attraverso le membrane mucose del sistema olfattivo e gustativo e può danneggiare o distruggere le cellule sensoriali.

A causa del danno o della distruzione di queste cellule, al cervello giunge solo un'impressione di odore incompleta. Questo può portare a una confusione olfattiva o gustativa, che porta le persone colpite a non riuscire più a riconoscere l'odore del caffè, per esempio.

Fortunatamente, le cellule sensoriali possono rinnovarsi e gli esperti generalmente reputano favorevole il decorso dei disturbi olfattivi e del gusto dovuti al COVID-19.

Un semplice allenamento olfattivo può migliorare significativamente la percezione olfattiva.

Passo 1: annusare regolarmente, per esempio la mattina e la sera per 10-15 secondi, ogni volta quattro odori intensi.

Passo 2: percepire l'odore coscientemente e allo stesso tempo di visualizzarlo

  • I migliori odori per iniziare sono i chiodi di garofano, la rosa, il limone e l’eucalipto.
  • Cambiare le fragranze di allenamento dopo dodici settimane
  • Per l’allenamento sono adatti anche odori a lei familiari, come il suo profumo preferito o l’odore di caffè.

Voglia leggere ulteriori informazioni e istruzioni nel Vademecum sull’allenamento dell’olfatto.

Ha un suggerimento?

Se ha dei consigli o conosce qualche tecnica che potrebbe aiutare altre persone affette, ci contatti tramite il modulo. Grazie!